Presentazione ausilio informatico FaceMOUSE

Avrà luogo mercoledì 15 marzo p.v., h 14, presso il Don Orione, un incontro di presentazione di un ausilio informatico, denominato FACEMOUSE, per l’utilizzo del personal computer mediante movimenti del volto, utile per le persone con disabilità che impedisca l’uso delle mani.

Organizzata dall’Associazione INCERCHIO, grazie all’ospitalità del piccolo Cottolengo Don Orione di via Caterina da Forlì Milano, la presentazione del dispositivo FACEMOUSE sarà svolta direttamente dall’Ing Simone Soria che lo ha ideato (cell 389 0596888, http: www.aidalabs.com, Ass AUSILI INFORMATICI per DISABILI ed ANZIANI).

Sono invitati tutti gli interessati.

------------------------------

Per INFO e CONTATTI

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Continuano i Seminari su amministrazione di sostegno Garanzia per il Progetto vita

Per le famiglie dei CDD Milanesi

Dopo gli appuntamenti autunnali presso i CDD di via Fratelli Zoia e di via Appennini, sono ripresi i momenti informativi a cura dell’Associazione INCERCHIO, richiesti dai Direttori di alcuni centri diurni disabili.

Mercoledì I marzo scorso è stata la volta di un partecipato incontro presso il CENTRO DIURNO DISABILI DI VIA  CHERASCO, organizzato dal Direttore dietro richiesta dei genitori stessi, che hanno voluto dedicare un loro momento assembleare mensile al tema della protezione giuridica e delle sue delicate questioni. L’amministrazione di sostegno e soprattutto il rapporto con il Tribunale genera ancora timori nei familiari, ma è importante saperne di più per poter consapevolmente scegliere, anche in vista della miglior predisposizione del percorso di vita Durante Noi, verso il Dopo di Noi: ogni soluzione residenziale, economica, assistenziale, vede nell’amministratore di sostegno il miglior garante della centralità del benessere psico fisico della persona con disabilità non in grado di autodeterminarsi.

Si precisa che l’Associazione INCERCHIO interviene a questi incontri per i familiari dei CDD su richiesta dei singoli Direttori e senza percepire alcun contributo, né dall’ente comunale né dal CDD nè tantomeno dai singoli cittadini utenti, ma in totale autofinanziamento e volontariato, ritenendo essenziale promuovere una cultura diffusa dei diritti delle persone fragili.

A presentare la misura dell’amministrazione di sostegno, e soprattutto quando e perché richiederla, alla luce da una parte delle Linee Guida del Tribunale di Milano , dall’altra della nuova normativa appunto sul DOPO DI NOI (ma meglio DURANTE NOI), in vista della miglior garanzia del progetto di vita della persona con disabilità, la dottssa Daniela Piglia, Responsabile dell’Area giuridico legale di INCERCHIO.

Il prossimo seminario avrà luogo martedì 7 marzo h 14-16, presso il CDD BERNARDINO DA NOVATE, riservato alle famiglie delle persone ivi frequentanti.

L’Associazione - con i suoi vari esperti giuristi, commercialisti, notai, esperti su fondi speciali e polizze assicurative, nonché consulenti previdenziali - è a disposizione di altri Centri, enti ed organizzazioni che vogliano organizzare momenti seminariali o veri e propri percorsi informativi per i familiari su questi temi che vedono ormai un quadro complesso in cui non è facile orientarsi con sicurezza.

Per INFO e CONTATTI:

Associazione INCERCHIO PER LE PERSONE FRAGILI  Via Giasone del Maino n° 16, 20146 Milano  
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.associazioneincerchio.com

“I viaggiatori inattesi” a Milano

pio istituto incerchio

Svoltosi presso la Casa dei Diritti Seminario sull’inclusione lavorativa delle persone con disabilità

Lunedì 20 febbraio ha avuto luogo  presso la Casa dei Diritti di Milano un partecipato Seminario sull'inclusione lavorativa delle persone con disabilità -  promosso da Pio Istituto dei Sordi, grazie alla attività organizzativa della dottssa Martina Gerosa - con la presenza di molti esperti, fra cui la dottssa Piglia, giurista di INCERCHIO PER LE PERSONE FRAGILI.

Le riflessioni si sono sviluppate a partire dalle suggestioni offerte dall’ultima recente opera dello psicologo Carlo Lepri, "I viaggiatori inattesi" .

Coordinava gli interventi il giornalista Simone Fanti, noto blogger di Invisibili-Corriere della Sera.

La dottssa Maistri, Dirigente del Comune di Milano, ha portato i saluti Istituzionali, e l’arch. Brandolini, Vicepresidente della Fondazione promotrice, ha portato i saluti del Pio Istituto.

Lepri ha raccontato le “due o tre cose che abbiamo imparato sull’integrazione delle persone disabili” , partendo dalle rappresentazioni culturali della disabilità che si sono avvicendate nelle varie società, dall’antichità ad oggi, in occidente.

Claudio Messori, già Responsabile del Collocamento Mirato presso la Provincia di Milano, ora direttore dell’agenzia per il lavoro Anmil, ha illustrato le norme  e le buone prassi per l’inclusione in azienda affinché anche i disabili più fragili siano assunti e mantenuti al lavoro; la psicologa del lavoro ed ergonoma  Isabella Ippoliti, ha spiegato come sia possibile realizzare postazioni lavorative di accessibilità universale, partendo proprio dal dialogo con i lavoratori disabili: andare oltre le barriere fisiche, architettoniche e sensoriali, aiuta a superare le barriere culturali e mentali così che il lavoro sia a portata di tutti

Alle voci degli esperti si sono via via intrecciate quelle di chi ha portato testimonianze di vita ed esperienze lavorative personali, da  Antonio Giuseppe Malafarina - giornalista e poeta, pensatore direi, se non fosse desueto…, mai messo all’angolo da una grave disabilità, purtroppo un po’ penalizzato difficoltà di collegamento fuori sede, via skype; a Fabrizia Rondelli, genitore di un giovane uomo con autismo ad alto funzionamento e presidente dell’associazione L'Ortica, impegnata nel proporre attività artigianali di grande livello, come fini tessiture, alla pari della grande tradizione italiana; ad Elisabetta Bianchessi, architetto dell’associazione T12-lab, che ha presentato i numerosi laboratori  creativi realizzati a partire da materiali di recupero , svolti con giovani con disabilità e anche con giovani profughi.

 Infine Daniela Piglia ha chiuso con una sintesi che ha cercato di legare i vari contributi, sottolineando la congiuntura di grande rischio per i più fragili, i cui diritti acquisiti negli ultimi trent’anni, nel campo non solo del lavoro, ma anche dello studio, dell’assistenza e dei servizi, sono sempre più a rischio per presunte ragioni di crisi economica: ma solo la promozione e la difesa dell’universalità dei diritti potrà restituire umanità ad una società la cui vera profonda crisi è quella morale.

 Aspettando il VI Forum delle Politiche Sociali un seminario sullinclusione lavorativa delle persone con disabilità

Riunione gruppo di sostegno per Familiari

logo incerchio

Gruppo di sostegno per familiari di persone con disabilità:

prossimo incontro il 24 febbraio mattina

pdfScarica scheda adesione

Nel nuovo anno, presso l’Associazione INCERCHIO, oltre al Gruppo di supporto psicologico per gli amministratore di sostegno, è stato attivato un gruppo di sostegno rivolto ai familiari di persone con disabilità, che si riunisce una volta al mese, il venerdì mattina.

L’obiettivo di questo gruppo è quello di fornire un efficace supporto ai familiari, genitori fratelli o figli , di persone con fragilità, nell’affrontare le fatiche della quotidianità e  le ansie del futuro, attraverso la condivisione di esperienze e il problem solving.

Il primo incontro del gruppo Familiari si è tenuto il 27 gennaio, il secondo si terrà venerdì 24 febbraio dalle 10.30 alle 12.00 presso la sede dell’associazione in via Giasone del Maino 16.

Il Gruppo è condotto dalla dott.ssa Cristina Labianca, psicologa e specializzanda in psicoterapia ad indirizzo Cognitivo Comportamentale.

Al fine della partecipazione al gruppo è richiesta l'iscrizione all'associazione - di 60€ annui - più un contributo ad incontro di 10 €.  

Per info e iscrizioni rivolgersi a Cristina Labianca,Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., cell. (+39) 349 8310372

Associazione inCerchio
Via Giasone del Maino n° 16, 20146 Milano
C.F. 97722690159

Per donazioni e contributi: Banca Prossima - IBAN: IT45 N033 5901 6001 0000 0136 286

“I viaggiatori inattesi” il 20 febbraio a Milano alla Casa dei Diritti

 pio istituto incerchio

Un seminario sull’inclusione lavorativa delle persone con disabilità

Avrà luogo lunedì 20 febbraio - in occasione della Giornata mondiale della giustizia sociale –  un seminario sull'inclusione lavorativa delle persone con disabilità, promosso da Pio Istituto dei Sordi e organizzata da Martina Gerosa.

Le riflessioni si svilupperano a partire dalle suggestioni offerte dal libro "I viaggiatori inattesi" di Carlo Lepri, edito da Franco Angeli.

L’iniziativa avverrà lunedì 20 febbraio, dalle ore 14.30 alle 17.00, alla Casa dei Diritti (via De Amicis 10), e sarà accessibile alle persone con disabilità uditiva grazie alla sottotitolazione e all’interpretariato LIS a cura del Servizio No Barriere alla Comunicazione del Comune di Milano.

A portare il saluto del Comune di Milano sarà Daria Alice Maistri (Direzione Area Domiciliarità e Cultura della Salute) e la Tavola Rotonda verrà moderata da Simone Fanti, giornalista RCS e blogger di Invisibili-Corriere della Sera.

Lo psicologo Carlo Lepri racconterà le “due o tre cose che abbiamo imparato sull’integrazione delle persone disabili” mentre Isabella Ippoliti, psicologa del lavoro ed ergonoma (Cluster srl), spiegherà come sia oggi possibile andare oltre le barriere culturali così che il lavoro sia a portata di tutti; Claudio Messori, direttore dell’agenzia per il lavoro Anmil, illustrerà le buone pratiche per l’inclusione in azienda affinché i disabili siano al lavoro e Daniela Piglia, giurista dell’associazione InCerchio per le persone fragili, si soffermerà sui diritti fondamentali di cittadinanza, lavoro e adultità.

Alle voci degli esperti s’intrecceranno quelle di chi porterà testimonianze; narreranno diverse esperienze – portando materiali e video – Elisabetta Bianchessi, architetto dell’associazione T12-lab che racconterà progetti legati alla “seconda materia”, Antonio Giuseppe Malafarina, giornalista e presidente onorario della fondazione Mantovani Castorina, che illustrerà il suo approccio con il mondo del lavoro sintetizzato dalla frase “tentale comunque tutte” e Fabrizia Rondelli presidente dell’associazione L'Ortica, che svilupperà la sua riflessione a partire dal motto “Io faccio quindi sono…”

Aspettando il VI Forum delle Politiche Sociali un seminario sullinclusione lavorativa delle persone con disabilità

Iscrizione Newsletter